COMUNICATO -TAR LAZIO-

ASSOCIAZIONE UBI,BANCA POPOLARE!

 

COMUNICATO STAMPA.

 

Preso atto dell’esito negativo della discussione avanti al TAR Lazio dell’istanza di sospensione avanzata da alcuni soci di UBI, nell’ambito del ricorso per l’annullamento del 9° aggiornamento del 09.06.15 alla circolare della Banca d'Italia n. 285 del 17.12.2013.

 

Non si può però non rilevare come il TAR Lazio abbia rigettato la detta istanza solo poiché non ricorrerebbe un caso di estrema gravità ed urgenza, stabilendo l’art. 1 comma II del decreto legge n. 3 del 2015, il periodo di diciotto mesi per l’adeguamento delle banche popolari all’imposta trasformazione in S.p.A.

 

E’ il medesimo TAR che argomentando la propria decisione ha però ritenuto non sussistere la fattispecie dell’urgenza stante la non ineluttabilità dell’imminente assemblea di soci di UBI, che è chiamata a votare proprio la trasformazione.

 

Il Giudice Amministrativo se da un lato tecnicamente ha quindi fornito la propria decisione, dall’altro richiama gli istituti destinatari della riforma, tra cui UBI, a valutare e soppesare attentamente il momento in cui operare la trasformazione. Nessun altra lettura e/o interpretazione del dispositivo del TAR Lazio è possibile.

 

Ciò detto è evidente che una sana e prudente gestione consiglierebbe, anche solo per non esporsi a possibili impugnazioni e a danni patrimoniali per la banca con possibili richieste di risarcimenti e forse consentire di mantenere la forma popolare di UBI, di rinviare l’assemblea fissata per il 10 ottobre p.v. a data successiva alle decisioni definitive del TAR Lazio, che verranno prese dopo l’udienza fissata per il giorno 10 febbraio 2016, per la discussione di tutti i ricorsi presentati: data questa che è imminente.

 

IL PRESIDENTE

 

Avv. Bonomi Antonio Deleuse

PICCOLI AZIONISTI, SIC!

 

 

 

Ci vuole una bella faccia a sostenere che in una spa conteranno i piccoli azionisti! Detto poi da chi è coinvolto nell'inchiesta sui (presunti) accordi per le nomine..... e che è sempre stato " spianato" sulle posizioni diciamo..Istituzionali ( esclusione soci sotto 250 azioni p.e.)

Bell'esempio di indipendenza poi tenere l'incontro nei locali di UBI e con la presenza del Presidente del Consiglio di Sorveglianza. Sic!

COMUNICATO STAMPA - UBIBANCAPOPOLARE!

 
 
 
Comunicato stampa UBI Banca Popolare!
 
 
L’Associazione da me presieduta attende con forte interesse l’esito delle decisioni del TAR Lazio sulle domande di sospensione cautelare dei provvedimenti emanati da Banca d’Italia in attuazione della legge di riforma delle banche popolari di cui al D.L. 3/2015.
 
I ricorsi che mirano alla dichiarazione di illegittimità delle disposizione secondarie di attuazione della riforma emanate dalla Banca d’Italia e nei quali viene sollevata la questione di illegittimità costituzionale del D.L. 3/2015, sono fondati sui medesimi argomenti sollevati dalla nostra associazione già nel corso dell’ultima assemblea di approvazione del bilancio, con specifici interventi del Presidente e del Vicepresidente Doriano Bendotti, nonché nelle successive dichiarazioni pubbliche.
 
L’accoglimento delle istanze di sospensione e comunque l’accoglimento dei ricorsi nel merito confermerebbero le criticità della trasformazione di UBI e delle altre banche popolari soggette alla riforma, così come da sempre sollevate ed argomentate dall’Associazione UBI Banca Popolare!.
 
Sotto altro aspetto la volontà della maggioranza del Consiglio di Sorveglianza di accelerare la trasformazione in Spa, con il rischio di condizionare l’esito della convocata assemblea alle decisioni del Giudice Amministrativo, è del tutto incomprensibile e sfugge da ogni logica.
 
Ben avrebbe operato UBI infatti attendendo il consolidarsi delle norme e dei regolamenti, prima di procedere alla trasformazione, conformandosi quindi alle scelte di tutte le altre banche popolari colpite dalla riforma, che ben si sono guardate dal compiere passi affrettati consapevoli che il termine massimo concesso loro per adeguarsi alle novità legislative è di diciotto mesi dall’entrata in vigore dei regolamenti attuativi che risale solo al 9 giugno 2015.
 
Ubi Banca Popolare!
Il Presidente 

Avv. Antonio Deleuse Bonomi